“Conzativicci”, magia sociale della serata nel “San Vito”

conzativicci

All’ingresso non c’erano gli odiati tornelli. Parmigiane di melanzane, broccoli e salsiccia, damigiane di buon rosso. Un fluido flusso di spettatori sorridenti varcava le barriere dell’antistadio con gli zaini pieni d’ogni ben di Dio. Superati i cancelli, i volontari della Terra di Piero vendevano magliette, libri e gadget. Sulle gradinate, capannelli e comitive facevano festa. Migliaia di spettatori sugli spalti. E in campo non c’era né la nazionale cantanti né uno dei costosissimi maxi-eventi che da anni ci propinano le amministrazioni locali a spese nostre. In campo, incredibile ma vero, protagoniste erano semplici persone! Donne, uomini e bambini comuni accomunati dal desiderio di comunanza.

Leggi l'articolo di Claudio Dionesalvi su www.inviatodanessuno.it

 

Articolo estratto dal sito http://www.inviatodanessuno.it

Resta in contatto con noi

La Terra di Piero

Parla con noi

Altre info

"Siti Amici"